Miyako Odori (都をどり)

Kyoto-della-tradizione-in-bicicletta.jpg?9d7bd4" class="art-Image" style="float:right;"/>Nel 1871 il governatore di Kyoto Nobuatsu Nagatani e il Vice Governatore Masanao Makimura, come risposta diretta alla restaurazione Meiji al passaggio ufficiale della corte alla nuova capitale Edo (Tokyo), programmarono la prima Esposizione Universale del Giappone a Kyoto. Fu organizzata in primis per contrastare la perdita dello status di capitale, ma anche per dimostrare quanto fosse attiva la cultura, l'arte e l'industria in questa città.

In seguito, Jirouemon Sugiura, rappresentante del quartiere Gion e proprietario del Mantei (ancora esistente come "Ichiriki", e allora come oggi popolare casa privata di geishe e maiko) ricevette la richiesta da parte della Prefettura di mettere in scena la prima performance di danza "pubblica", con la partecipazione di geishe di fama nazionale e di maiko.

Fu così che questi, insieme a Yachiyo Inouye III (maestro di danza Kyomai), ideò una performance stilizzata della danza "Kamenoko Odori". Nel marzo 1872 il "Miyako Odori (都をどり) Junicho", rivisto dal vice governatore Makimura come ampliamento della "Kamenoko Odori", fu eseguito con un coro completo e un'orchestra tradizionale giapponese, presso la spaziosa casa privata Matsunoya, sita nel quartiere Gion di Kyoto.

Fu il prototipo del "Miyako Odori (都をどり)" odierno. Subito dopo il trionfo al Matsunoya, tutti giurarono che la danza sarebbe rimasta proprietà della scuola Kyomai, e fu così che nell'aprile il "Miyako Odori (都をどり)" si trasferì nella sede del teatro Kaburenjo. L'originalità, l'autenticità, la bellezza, la qualità e la dignità del "Miyako Odori (都をどり)" è ora affidata al maestro di danza Kyomai Yachiyo Inouye V.
Per saperne di più...
Per commentare: