Nuova edizione per la Storia di Genji

29-05-2012, 10:30
Disponibile la nuova edizione della Storia di Genji, curata da Maria Teresa Orsi: si tratta della prima traduzione italiana dal giapponese antico.

Scritto dalla dama di corte Murasaki Shikibu, vissuta nel periodo Heian, è considerato uno dei capolavori della letteratura giapponese. I critici si riferiscono ad esso come al "primo romanzo", il "primo romanzo moderno" od il "primo romanzo psicologico".

Fu scritto per venire incontro al gusto delle dame di corte del Giappone dell'XI secolo, e quindi scritto con la lingua di Murasaki, il giapponese parlato a corte nel periodo Heian. Un altro problema è che chiamare qualcuno per nome era considerato volgare, perciò nessuno dei personaggi viene chiamato mai col proprio nome nel romanzo; ci si rivolge agli uomini facendo riferimento al loro rango o alla posizione a corte, ed alle donne facendo riferimento al colore dei loro abiti o alla loro residenza. Di conseguenza, a seconda del capitolo si possono trovare per i medesimi personaggi appellativi diversi.

Come la stragrande maggioranza delle opere letterarie Heian, il Genji era stato redatto in buona parte (se non interamente) in kana (caratteri fonetici giapponesi) e non in kanji (sinogrammi o caratteri cinesi), poiché era rivolto ad un pubblico femminile. La scrittura in sinogrammi era allora considerata prerogativa maschile e le donne potevano servirsi del cinese solo marginalmente e con discrezione, per non passare per saccenti.

La curatrice, Maria Teresa Orsi, insegna Lingua e Letteratura giapponese all'Università La Sapienza di Roma, e ha pubblicato articoli dedicati alla letteratura popolare e al fumetto giapponese e ha curato la traduzione e la presentazione al pubblico italiano di testi classici e moderni.

Fonte originale della notizia...


Per commentare: