In mostra la storia kawaii

01-05-2012, 10:45
A Tokyo una mostra illustra le origini e la storia della moda kawaii. Questo aggettivo giapponese significa letteralmente "carino", e a partire dagli anni ottanta indica modi di vestirsi, di adornarsi, di parlare, di scrivere, di comportarsi, delle ragazzine. Qualcosa di kawaii non deve essere soltanto "carino": deve essere piccolo, buffo, ornato, dall'aspetto innocente, infantile, generalmente dalle tonalità "femminili", quali bianco, azzurro, violetto e rosa.

Le origini risalgono, tuttavia, all'era Taisho.

La mostra "Taisho kara hajimatta Nihon no kawaii" presso il Museo Yayoi di Tokyo durerà fino al primo luglio, e illustra le fasi di sviluppo della cultura femminile giapponese tramite l'esposizione di oggetti creati nel corso dei vari periodi storici da popolari disegnatori di manga e da illustratori. Gli oggetti esposti comprendono oggetti di cancelleria, accessori, ed altro ancora, che incarnano il concetto di kawaii.

Fonte originale della notizia...


Per commentare: