In autostop per il Giappone

13-08-2012, 07:30
Chi non ha mai desiderato fare autostop nella terra del Sol Levante?

Nel libro Autostop con Buddha, Will Ferguson racconta il suo viaggio con il pollice alzato da capo Sata a capo Soya, le due punte estreme del territorio nipponico.

Colpisce, più di tutto, la voglia del protagonista di seguire il fiorire dei sakura. Come se fosse possibile afferare un fenomeno che, di per sé, è impermanente e fugace. Dopo un po' si accorge di quanto effimero e sbagliato è il suo desiderio, ma ormai il viaggio è iniziato e dovrà avere una fine. Un libro che, con divertimento e curiosità ma anche qualche riflessione, affronta le profonde differenze culturali tra Occidente e Giappone. Approfondendo aspetti che difficilmente sono accessibili per chi non vive in quel paese.

Fonte originale della notizia...


Per commentare: