Il museo dei gadget dimenticati

12-11-2012, 15:00
Collezionare i gadget che non hanno avuto successo: questo è stato per molti anni l'hobby di Kenishi Masuda, un collezionista giapponese.

Così facendo, ha raccolto moltissimi gadget passati (e falliti) e ne ha fatto un vero e proprio museo.

In pratica, si tratta di tutti quei prodotti che non sono riusciti a "sfondare", e figli del periodo di grande fermento che portò al Walkman.

Tra gli oggetti che vale la pensa non dimenticare vi sono un ventilatore da tavolo a forma di un pianoforte e un tostapane che può anche friggere un uovo e scaldare il latte. Per non parlare della cucina a gas a forma di televisore e della radio che da l'illusione di vedere la tv, passando per un paio di forbici elettriche e un apriscatole elettrico di dubbia forma...

Fonte originale della notizia...


Per commentare: