Cinque tecnologie per il futuro

25-08-2012, 15:30
Per conoscere il futuro della tecnologia, andate al Miraikan. Si tratta del museo delle scienze emergenti, dove si studia come le tecnologie funzioneranno in un mondo senza più cellulari o tablet. A partire da avatar che tendono le mani e scambiano informazioni con quello dei bambini presenti al museo, fino alle varie stazioni, che rappresentano una specifica area di sviluppo per le tecnologie nei prossimi decenni.

Dalla Nagame (lett. "Prospettiva") che si occupa di mappare digitalmente lo spazio in 3D, alla Ido (lett. "Movimento"), un sistema di sensori che si integra con il precedente. Passando per la Ikitoiki (lett. "Respiro"), che misura la nostra condizione biometrica, tramite la voce e speciali cerotti. Infine, Wakaranu (lett. "anonimità") e Shiawase (Let. "Felicità"), che servono per garantire la privacy e per costruire una canzone a partire da tutti i dati precedentemente raccolti.

Le applicazioni di queste tecnologie hanno come limite solo la fantasia di chi le implementerà, e sono destinate a cambiare la nostra relazione con lo spazio, il commercio, le autorità e gli altri. È un progetto congiunto di Miraikan e Università di Tokyo, in collaborazione con varie aziende.

Fonte originale della notizia...


Per commentare: